PAPA’ DOV’E’ LA MAMMA?

Qualche giorno fa la mia amica Alessandra Il bello di essere mamma mi ha invitata rispondere al tag #ifiglisonodellemamme.

Per un periodo girava una simpatica vignetta che ovviamente la dolce metà mi ha immediatamente inviato… Una bambino che pone 74646228 domande contemporanee alla mamma e una sola al papà: “Dov’è la mamma?”. Passati i 5 minuti di ilarità l’ho trovata molto realistica… troppo! Effettivamente è così anche a casa mia… state sereni che se sto cucinando, mentre svuoto la lavastoviglie e mi suona il telefono, uno dei miei figli mi chiederà da bere, l’altro avrà comunque qualche necessità “URGENTISSIMA”e non calcoleranno minimamente il papà che si trova 3 cm e mezzo da loro. Le cose sono due o li ha appositamente ADDESTRATI o sono molto più BRAVA di lui in tutto… 😛

Scherzi a parte Alessandro è sicuramente molto presente, è un papà davvero affettuoso e coccoloso ma, all’atto pratico, dell’accudimento se ne è sempre occupata prevalentemente la sottoscritta dai pannolini, alle pappe, alle notti in bianco. Ora che Sofia fa la seconda elementare anche i compiti e i rapporti con le maestre sono nella mia sfera di competenze. Certamente se fosse necessario lui sarebbe ben disponibile, ma semplicemente  e tacitamente tutte queste cose le faccio io. Lo so io, lo sa lui e specialmente lo sanno i figli (come dimostrato dalla scenetta descritta poco fa)

In compenso però quando c’è da giocare o essere loro complice non lo batte nessuno. Daniele ha in comune col papà una innata e profonda passione per i motori. Auto, moto e trattori lo mandano in visibilio. Entrambi passerebbero ore a giocare con le auto radiocomandate. E vogliamo parlare della nostra AUTO? Li vedi padre e figlio controllare se ci sono segni o ammaccature e decidere che è il momento di portarla a lavare. Vi dico solo che l’ultima volta che ho forato Daniele mi ha detto che ero molto brutta per due giorni.

Sofia adora fare le cose con lui, anche se non ha la passione viscerale per i motori le piace seguire il suo papà e stare con lui . Quando poi c’è da andare sul trattorino è una gara a chi sale prima.

Inoltre lei è una bambina versione koala con il desiderio di starti vicino, di abbracciarti e sentire il tuo odore. Sta attraversando una fase particolarmente delicata e Alessandro si è dimostrato incredibile nel saperla ascoltare e rassicurare. Non cambierei questo sua capacità di essere così intimamente loro complice per nessun motivo al mondo.

In definitiva io credo che, sì, in molti aspetti pratici della vita #ifiglisonodellamamma, ma il nostro papà non si è mai tirato indietro di fronte a qualsiasi cosa ci fosse da fare. Semplicemente forse, a volte, le mamme vogliono avere tutto sotto controllo e che si faccia a modo loro, perché credono sia meglio o più semplice così.

Voi cosa ne dite? Non trovate che a volte “vogliamo fare tutto noi” per poi lamentarci quando effettivamente facciamo tutto noi?

Elisa #libellulaaacrobata – in buona compagnia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...